UNA STAGIONE POSITIVA PER IL CUS BARI.

40 di 1763
UNA STAGIONE POSITIVA PER IL CUS BARI.

MOMENTO DI BILANCI PER UN CUS CHE CORRE FORTE

Il Cus Bari corre forte, e il mese di dicembre è quello ideale per la chiusura dell’Anno Accademico Sportivo 2018 Il bilancio tra successi e attività espletate, ma anche obiettivi per il 2019 lo fa Giuseppe Seccia Presidente del centro universitario sportivo che ricopre un’area di 9 ettari sul mare e, racconta di una stagione positiva con un medagliere ricco e degno di una struttura così ben organizzata da fare invidia a tutta Italia,

Ad apprezzarne particolarmente la struttura e capacità professionali degli staff tecnici e degli atleti, sono stati in particolare il presidente del CONI Giovanni Malagò e il Ministro Marco Bussetti nei mesi scorsi.

E’ stato un altro anno importantissimo dal punto di vista dei risultati, un anno ricco di successi e soddisfazioni – spiega sorridente il presidente Giuseppe Seccia – in molte discipline i nostri atleti hanno vinto tutto quello che si poteva, vedi il basket e il nuoto “Nelle scorse settimane abbiamo avuto il piacere della visita prima del presidente del CONI Malagò, poi del Ministro Bussetti. Sono rimasti entrambi estasiati nel vedere la nostra struttura, chi non la conosce non immagina che a Bari ci possa essere un centro sportivo così grande e così attrezzato.”

Presidente da dove iniziamo a raccontare questo straordinario 2018?

Quest’anno abbiamo organizzato i Campionati Nazionali Universitari di canoa e Canottaggio a Taranto che hanno riscosso notevole successo di partecipanti, è stato un successo, soprattutto perché i nostri atleti hanno conquistato dopo parecchi anni il medagliere assoluto, che negli anni precedenti era stato del CUS Pavia, che ha un centro remiero universitario quindi come si può ben immaginare, grande soddisfazione.

Invece ai campionati universitari nazionali di Campobasso abbiamo dominato la scena con ben 75 medaglie, il numero maggiore, il CUS Milano ne ha vinte 70, ma ci ha battuti nel medagliere perché rispetto a noi ha vinto una medaglia d’oro in più, noi 24, loro 25. Un’altra gran bella soddisfazione che ha ripagato tutti, ma tengo a sottolineare il successo di squadra, che premia tutti i tecnici per le attività svolte con gli studenti. Forse non sapete che in Italia i CUS sono circa cinquanta ed emergere fra tutti non è assolutamente facile, anzi è motivo di orgoglio. Il nostro centro universitario sportivo nella tradizione e nei 70 anni di storia primeggia tra i primi CUS Italiani e vogliamo mantenere la tradizione”

Parliamo della sezione Basket, hanno vinto proprio tutto e in ogni categoria

“La sezione del basket è stata straordinaria, la squadra maggiore ha ottenuto la promozione dalla serie D alla serie C, e gli atleti sono tutti ragazzi giovanissimi, cresciuti nel nostro vivaio, qualcuno già universitario, gli altri all’ultimo anno delle scuole superiori e prossimi all’iscrizione nelle nostre Università. E’ Fondamentale avere una squadra formata da universitari che fa la serie C. Il nostro core business è la promozione dello sport tra gli universitari.”

Presidente anche il nuoto ne ha date tante di soddisfazioni

“Il risultato più bello è stato senza dubbio in successo di Cristian Dentico ai campionati nazionali di categoria. Un atleta giovanissimo di 15 anni, che seguiamo negli studi e lo vogliamo universitario. La nostra è una squadra giovanile molto forte. Anche la squadra master è fortissima e in questa mi piace ricordare Maria Pia Longobardi che fa incetta di medaglie in tutta Europa e insieme a lei devo sottolineare la bravura di Vito D’Augenti che ha vinto un bronzo importante nei 200 dorso ai Campionati Europei Master”

Qualche nome in particolare che merita una citazione?

“Manuela Mendolicchio, senza dubbio, medaglia d’oro nei 200 metri rana ai campionati italiani estivi di nuoto, un risultato mai raggiunto in 70 anni di storia del CUS. Manuela è una delle raniste di vertice del panorama italiano. A breve si laurea in economia, ma studia in California, è stata selezionata per i suoi ottimi risultati dal Freno State Collage, prestigiosa università americana. Li si allena due volte al giorno e studia. Quando è a Bari, si allena con i nostri tecnici.”

Il CUS da tempo è impegnato con l’amministrazione comunale e l’assessorato allo sport nella promozione degli sport acquatici, ricordiamo il progetto rotta verso Bari e l’ormai consolidata Regata internazionale EST 105

“Certo per il terzo anno consecutivo con altri circoli nautici, abbiamo aderito a questo progetto, per cercare di far volgere lo sguardo dei baresi verso il mare. Rispetto alle altre strutture il CUS è particolarmente attivo nella Canoa, Canottagiio e Vela. Abbiamo aperto le porte a centinaia di bambini. Un’esperienza straordinaria che ripeteremo. Nell’ambito della Vela, si inserisce la Regata Internazionale EST 105 oramai consolidata e importantissima, seconda solo alla Brindisi-Corfù, Quest’anno sono state 70 le barche partecipanti che hanno veleggiato fino a Port Montenegro una struttura meravigliosa e ben organizzata nelle Bocche di Cattaro”

Una Squadra fortissima anche quella del Thriathlon

“La stagione dei nostri atleti è stata una stagione positiva, la squadra si è qualificata al 3° posto su 20 squadre nel VII°Trofeo Puglia, 2018 Federazione Italiana Triathlon. Di rilevante importanza anche la qualificazione al Mondiale Iron Man dell’Atleta Leonardo Fanfani e la prestazione ottimale di Ivano Antelmi all’iron Man di Cervia.

Un successo anche per Zero Barriere un’altra grande manifestazione che organizziamo al CUS con la Cooperativa Sociale Zerobarriere, a cui hanno partecipato oltre 300 tra paratleti e normoatleti. Si sono sfidati nel ciclismo, nel nuoto con una forza di volontà incredibile, che credo i normo dotati non abbiano. A tal proposito vi anticipo che Il CUS sarà probabilmente nel 2019 il primo Centro universitario Sportivo in Italia aperto ai diversamente abili con percorsi dedicati, di accesso a tutte le attività sportive e alle palestre, campi di calcio ecc.”

CALCIO A5, PALLAVOLO E ATLETICA…

“Bari è anche, anzi, soprattutto calcio, Quest’anno abbiamo partecipato per il secondo anno al campionato di C2 di calcio a 5 , con i nostri studenti universitari. Una attività che sta crescendo e stiamo cercando di portarla ad alti livelli, in attesa di vincere il campionato. La squadra di Pallavolo sta partecipando invece al campionato di serie D”.

Certo in una struttura cosi grande e impegnata come questa, immagino siano tante le persone che lavorano

Senza dubbio! Tutto questo è possibile grazie all’impegno di uomini e donne che lavorano senza risparmio di energie all’interno della struttura. Io mi prendo i meriti, ma devo fare un passo indietro e ringraziare tutti per l’ottimo lavoro, tutto il personale tecnico e amministrativo lavora a tempo pieno affinchè il CUS possa essere a livelli alti e di questo gliene sono grato”

Quindi si sta chiudendo un anno a quanto pare superlativo. Ma per il 2019 quali sono gli obiettivi?

“In primis rilanciare le attività nautiche del CUS, come sapete alcune nell’ambito portuale sono bloccate per un incidente accaduto ad un canottiere anni fa, e per il quale il CUS, come riconosciuto dall’autorità giudiziaria non ha alcuna responsabilità. Purtroppo questo ha però permesso che venissero bloccate le attività. Per me che vengo dal canottaggio è un vero un cruccio. Tra l’altro nella nostra struttura si sono formati ben 5 atleti olimpionici tra cui Domenico Montrone, medaglia di bronzo a RIO 2016, Campione Italiano ed Europeo di canottaggio.

Poi, stiamo creando una nuova base nautica nel water front di San Girolamo i lavori sono quasi al termine e, finalmente li potremo rilanciare la canoa e il canottaggio.

Permettetemi di sottolineare che il nostro è l’unico Centro universitario Sportivo ad avere una darsena importante e fonte di finanziamento per la struttura. Dobbiamo preservarla per maggiori proventi e per le attività nautiche che altrimenti non riusciremmo a fare e migliorarla sempre più.”

Progetti importanti nei prossimi mesi?

La nostra è una struttura grandissima, che si presta a prestigiosi eventi. Quindi ad aprile oltre alla Edizione 2019 della Regata Internazionale EST 105, la FIV ci ha chiesto di organizzare la Coppa dei Campioni di vela dall’11 al 14 aprile, con 40 barche partecipanti. Voglio augurare a tutti Buon Natale e buone feste, ma soprattutto l’augurio è di avvicinarsi allo sport e alle attività nautiche di qualsiasi tipo, dragon boat, canoa, canottaggio, vela, viviamo sul mare e sfruttiamolo, l’aria di mare fa bene. Ricordate per lo sport non c’è età.”

Tags: , , , , , , , , , , , , , ,

This article was written by NUOTO