NUOTO MASTER: SI APRE NEL MIGLIORE DEI MODI LA STAGIONE DEI NUOTATORI DEL CUS BARI

19 di 1743
NUOTO MASTER: SI APRE NEL MIGLIORE DEI MODI LA STAGIONE DEI NUOTATORI DEL CUS BARI

IL CUS BARI PORTA A CASA IL 1° TROFEO DELLA STAGIONE “GAIA CRESCE” E 20 ORI, 15 ARGENTI, 9 BRONZI

Il CUS Bari quest’anno è partito con il piede giusto: porta a casa il primo trofeo pugliese della stagione 2018/19 di Nuoto Master al meeting “Gaia Cresce” organizzato dalla società sportiva Airon Club di Conversano nel week end appena conclusosi. Il trofeo giunto alla V edizione è a Gaia, giovanissima ragazza scomparsa prematuramente per un tumore.

Nella vasca semi olimpionica: 32 società iscritte per un totale di circa 400 atleti over 25, la categoria amatoriale che viene comunemente chiamata Master, ma amatoriale è oramai un modo di dire, considerati i risultati espressi dal team barese, degni di essere menzionati nel circuito agonistico.

Straordinari infatti i tempi di Tagliamonte, D’Augenti, Sardelli e Parisi, senza nulla togliere alle prestazioni di Colaianni, Barletta, Rosati, tutti atleti che sfondano la soglia degli 800 punti se non proprio quella dei 900, punteggio che contraddistingue prestazioni top.

37 gli atleti cussini coinvolti in questo meeting, seguiti dai loro quattro tecnici, simpaticamente definiti dalla goliardia dei nuotatori i “Fantastici 4”. “Non c’è nulla di fantastico in noi –spiega Pasquale Maselli – ci mettiamo solo grande passione e tutta l’esperienza maturata in decenni dedicati al nuoto, lo sport più bello del mondo. Anche in questa occasione ragazzi ci hanno fatto vedere delle belle prestazioni e ci riteniamo molto soddisfatti”.

Impossibile smentirlo: 20 ori, 15 argenti, 9 bronzi i metalli conquistati dalla squadra biancorossa. “Siamo molto contenti, siamo riusciti a portare a casa il trofeo nonostante le numerose defezioni dovute a infortuni, malanni stagionali, impegni lavorativi. Ai Campionati Regionali – ironizza Niki Oliva- riusciremo a muoverci tutti insieme; quando siamo al completo siamo devastanti, facciamo ribollire tutta l’acqua della vasca”.

“Quello del CUS Bari – aggiunge Francesco Pascazio – è un vero e proprio squadrone: 130 atleti che ogni giorno si tuffano in piscina con l’intenzione tenace di allenarsi, migliorarsi ma anche stare insieme, condividere, divertirsi e, perché no, scaricare le tensioni accumulate durante la giornata per via del lavoro e della vita stressante. Una squadra che si è imposta negli ultimi anni sul circuito pugliese lasciando davvero poco agli avversari.”

“L’obiettivo è di strappare anche il prossimo titolo ai Campionati Regionali previsti per febbraio, l’appuntamento più importante dell’anno – precisa Donato Sassanelli– che aggiunge – per noi è davvero la fase più delicata e impegnativa dall’anno. Proprio per questo nelle prossime ore dopo le incombenze quotidiane, organizziamo un briefing radunando tutto lo staff della Sezione Nuoto del CUS Bari; si deciderà la programmazione tecnica più idonea per questo mese poco più che ci separa dai Campionati e valuteremo le scelte migliori per ottenere il risultato che ci auguriamo vincere”.

Tags: , , , ,

This article was written by NUOTO