Canottaggio

La sezione canottaggio è fra le sezioni che hanno dato vita al centro universitario sportivo e, con un certo orgoglio, sente come “suo” il fondatore del Cus Bari, Ignazio Lojacono (www.ignaziolojacono.it), canottiere sin dal 1936.

In tutto ci sono una sessantina di barche, olimpiche e regolamentari, due gommoni e un catamarano per seguire gli equipaggi negli allenamenti.

La sezione vanta un medagliere di grande rispetto ottenuto grazie all’impegno degli atleti, degli istruttori e dei dirigenti della sezione. Fra i risultati di spicco ci sono vari titoli di Campioni Italiani su tutte le tipologie di imbarcazione. Numerosi sono stati poi gli atleti che hanno gareggiato nella nazionale di canottaggio ai Mondiali e anche alle Olimpiadi (Pasquale Panzarino nel 2000 a Sidney).

Il settore giovanile, vera fucina di campioni, conta annualmente una sessantina di piccoli atleti guidati da allenatori federali attenti a valorizzare le abilità personali e a favorire lo spirito di gruppo, vera forza di questo sport.

Relativamente nuova è la disciplina del coastal rowing, svolta su barche adatte a navigare in mare aperto e con gare molto spettacolari. Anche in questa disciplina la sezione si è subito distinta: Bari è stata scelta dalla FIC come sede dei Campionati Mondiali di specialità nel 2011. Aperti a tutti sono i corsi di tale disciplina, con possibilità di uscite turistiche lungo la costa.

Organigramma